lunedì 26 aprile 2010

Maratonina della Cooperazione a Colli Aniene - Roma

Stamattina, anche se un pò titubante, ho partecipato alla Maratonina della Cooperazione a Colli Aniene, Roma, 10 km quasi tutti pianeggianti tra i palazzi ed un km circa nel parco Acea. Dico titubante perchè venivo dal turno di notte, staccato alle 7 corso a casa, cambio veloce, piccola colazione e via ad aspettare il mio compagno di squadra Giorgio Sinicco che sarebbe passato a prendermi. Titubante perchè avrei voluto correre un lungo, non lo corro da febbraio, ma alla fine ha prevalso la voglia di mettermi alla prova ancora una volta, quest'anno è già la settima gara tra cui due mezze maratone.
Gara non molto partecipata quest'anno, sicuramente perchè concomitante con il Giro delle Ville Tuscolane a Frascati, quindi il mondo podistico romano-laziale si è un pò diviso.
In società si è rivisto prima di tutti il nostro presidente, sempre impegnatissimo, quindi Sergio Lattanzio (non lo si vedeva dalla Corri alla Befana), Alfio Biuso, Roberto Scannella e Fabio Starita, quest'ultimo reduce dalla Maratona di Roma, il nostro factotum Carlo Pisanò (ah se non ci fossi tu...). Comunque un bel gruppetto sotto il gazebo della A.S. World Marathon Club a ridere e prendersi in giro, questo è il lato che mi fà piacere il far parte di una società, grande o piccola che sia.
Breve riscaldamento, streching e pronti via!! Bella giornata di sole, caldo, ritmo subito bello alto, 1° km a 4.21, al 4° registro 4.18, mi raggiunge Carlo Pisanò che giustamente mi consiglia di rallentare un attimo, ed ha ragione, non sò quanto potrei tenere questo ritmo. Quindi mi attesto su un più prudente e realistico 4.34/km al 5°, 6° a 4.32, 7° a 4.37, 8° a 4.36, al nono ho come paura di aver finito la benzina, infatti rallento a 4.58, ma era solo una mia paura stupida perchè il decimo lo chiudo in 4.28, real time 45 e 37. Fino all'8° sono stato nella scia di Carlo che ha chiuso in 44, avessi avuto meno paura...ma mi sentivo anche un pò stanco, non c'è niente da fare, se non si riposa adeguatamente si sente!!
Comunque sono soddisfatto per essere rimasto nella media stagionale, adesso fino al 9 niente gare causa impegni di famiglia, solo allenamenti e poi vediamo cosa offre il calendario tra maggio e giugno. Nel frattempo il ginocchio duole un pò a fine corsa, non durante, devo proseguire con il potenziamento. L'obiettivo è iniziare ad aumentare nuovamente il kilometraggio per arrivare a fare la 30 km del mare ad ottobre, anticamera del mio esordio in maratona che stando ai miei desideri dovrebbe avvenire a Roma 2011, quindi vorrei provare una distanza che si avvicina ai 42 km per vedere come và.
video

domenica 18 aprile 2010

The R.U.N. 2010, resoconto.


Come detto nel precedente post, stamattina si è corsa a Roma la 12^ edizione dell'Appia Run, ribattezzata per motivi di sponsor The R.U.N. 2010. Percorso che si è snodato lungo le strade dell'Appia Antica, per chi non è di Roma ma magari l'ha visitata, dove si trovano le catacombe dei primi cristiani, tra asfalto, sanpietrini e sanpietroni!! Poi un bel tratto all'interno del parco della Caffarella, quindi tutto sterrato ed un pò di terreno sconnesso quà e là, poi di nuovo asfalto ed arrivo in volata, sulla pista d'atletica dello stadio delle Terme di Caracalla. Praticamente una volta entrati nello stadio si percorreva un bel 200 fino al traguardo, e lì mi sono proprio lasciato andare in una bella progressione liberatoria.

Stamattina ho sentito subito fin dal riscaldamento che stavo bene, il ginocchio non dava nessun problema, quindi ho impostato la gara come meglio potevo, tenendo il più possibile un ritmo regolare e spingendo nel finale.

La gara l'ho chiusa in 59 e 43 (tempo del mio crono partito al passaggio del gonfiabile), tempo ufficiale TDS dallo sparo 1h, 00 e 11, media gara 4.37/km, bene così. Gara molto partecipata con 2300 circa giunti al traguardo.

Per concludere in bellezza questa sera la mia amata ROMA è tornata a comandare la classifica della serie A vincendo il derby con la Lazio, DAJE ROMA DAJEEE!!!!!

venerdì 16 aprile 2010

Allenamenti in vista dell'Appia Run.

Domenica 18 aprile sarò a Roma al via della 12^ edizione dell'Appia Run, The R.U.N. 2010 come è stata ribattezzata facendo parte del circuito Gazzetta Run.
La gara dell'Aquila sorprendentemente non ha lasciato strascichi, per cui mercoledì pomeriggio ho svolto, dopo quasi due mesi, una seduta di 4 ripetute sui 1000 mt ad un ritmo di 4.25/km più riscaldamente e defaticamento, totale 1h e 08. Fatico a tenere i ritmi prefissati, la prima ripetuta l'ho corsa a 4.16/km, c'era un pò di "fiacca" dovuta al fatto che lunedì ero stato male per via dell'influenza intestinale, poi il mattino di mercoledì avevo lavorato, 6 ore in piedi come al solito, quindi gambe dure come querce!! Infatti le pulsazioni salivano troppo, segno che la stanchezza si faceva sentire. Comunque le ho concluse ed era giusto che ricominciassi con qualche lavoro veloce.
Oggi in tarda mattinata medio corso a 5.13/km, stavolta ero riposato e questo mi ha consentito di correre con una bella scioltezza e di mantenere la velocità per tutto l'allenamento, 13 km in 1h e 08 ed alla fine 7 allunghi sui 100 mt.
Il ginocchio và bene, indosso solo una fascetta sottorotulea per precauzione, ghiaccio al termine dell'allenamento e tanto streching. All'inizio le gambe erano un pò durette a causa degli esercizi di potenziamento a corpo libero svolti ieri prima di cena, squat con la schiena appoggiata ad una parete e molleggi per i polpacci.
Domenica la gara sarà duretta sia per qualche saliscendi e sia per i lastroni di sampietrini.

giovedì 15 aprile 2010

11 Aprile 2010, 10 km L'Aquila-Onna.













E' già passata quasi una settimana, ma rimane indelebile il ricordo della 10 km corsa domenica scorsa a l'Aquila, con arrivo ad Onna, il paese ricorderete completamente annientato dal terremoto dell'Aprile 2009. La gara competitiva, con un contorno di camminata di 5 km, aveva lo scopo di raccogliere fondi per i terremotati abruzzesi, infatti il costo dell'iscrizione era interamente devoluto a tale scopo.
Ho partecipato con entusiasmo, nemmeno fosse la Roma-Ostia, proprio perchè sentivo forte, da romano adottato abruzzese, la volontà di testimoniare, con il mio piccolo sforzo di corridore della domenica, la vicinanza a quelle genti, tanto sfortunate quanto forti come le rocce delle loro montagne.
La risposta del mondo podistico del centro-sud italia è stata grande, oltre 2200 iscritti, oltre 1300 i partecipanti alla camminata di 5 km, tutti con un pettorale spillato addosso, tutti felici di esserci.
Meteo non proprio clemente, freddo (la notte nevicherà!!) e pioggia in arrivo a fine gara, 10 km facili da l'Aquila fino ad Onna, solo 1 km di discesa iniziale e poi percorso pianeggiante fino alla fine.
A l'Aquila prima dello start in moltissimi ci aggiriamo per il centro storico dell'Aquila (la zona accessibile) come bambini impauriti rimaniamo impietriti di fronte ai danni visibili del terremoto, qualcuno scatta foto, qualcun altro entra nel Duomo per dire una preghiera.
Ma la "botta" allo stomaco deve ancora arrivare, e te la becchi tutta una volta giunto ad Onna, un traguardo dove vedi chiaramente la tragedia che ancora si aggira in quei luoghi. Ci sono le nuove casette prefabbricate per i 250 abitanti di Onna (10 di essi correranno la competitiva!!), ma ci sono anche le macerie ancora lì, come a dirci di non dimenticare.
Il fatto agonistico come avrete capito passa un pò in secondo piano, però è sempre una gara quindi vediamo com'è andata: 46 e 04, media stagionale sui 10 km, ginocchio tornato a posto, considerato che dopo Ciampino il 7 marzo avevo stoppato 2 settimane ed avevo pochi allenamenti nelle gambe, ed in particolare nulla di veloce, non mi posso lamentare.
Domenica 18 appuntamento a Roma per la 12^ Appia Run, The R.U.N. 2010, gara di 13 km che dallo scorso anno fà parte del circuito Gazzetta Run.

giovedì 1 aprile 2010

Il peso di un atleta.

Sarà un argomento secondario ma, quando ci si trova a dover acquistare le scarpe nuove nasce il problema della scarpa anche in relazione al nostro peso. In particolare non si capisce bene quando si è atleta di peso leggero, medio o pesante. Per i miei 77 kg x 178 cm di altezza cosa mi devo ritenere? Sembra irrilevante ma poi quando ti ritrovi una scarpa troppo leggera e quindi poco protettiva, specie sulle lunghe distanze, sono guai, e non sempre si è nelle condizioni di accantonare un paio di scarpe con 200 km ed acquistarne un altro. Nei negozi di running specializzati non sempre tengono conto di questo particolare, poi leggi le recensioni sulle riviste specializzate o su internet e rimani interdetto.
Io penso di essere un atleta di peso medio-pesante, ma mi devo impegnare per entrare sempre più nel range del medio.

Di nuovo in strada.....finalmente!!

Pare che il peggio sia passato. L'infiammazione rotulea del ginocchio sx è praticamente un ricordo, due settimane di stop con ghiaccio tre volte al giorno ed esercizi di potenziamento del quadricipite pare abbiano dato i loro frutti. Dopo che la scorsa settimana avevo ripreso con due caute uscite da 45 minuti ed una più "ardita", complice un bellissimo sole, di 58 minuti, questa settimana ho ripreso con costanza rimanendo sempre nel "range" dell'ora...per ora..., però con buone sensazioni. Ginocchio ancora un pò rigido, soprattutto ad inizio allenamento, poi si scioglie nel finale, ancora un pò di timore psicologico da parte mia, nessun male a salire e scendere le scale agevolmente (test utile per capire quanto si è guariti..vd. Albanesi), ghiaccio a termine allenamento e la sera prima di coricarmi, potenziamento a corpo libero del quadricipite e polpaccio. Oggi 60 minuti di medio a 5/km con due variazioni a 4.18 e 4.27/km.
Domenica 11 aprile parteciperò alla 10 km dell'Aquila con arrivo ad Onna, difficile ripetere il tempo di Ciampino visto lo stop che ho dovuto subire, forse la prossima settimana proverò un 4 x 1000, comunque partirò tranquillo e poi si vedrà. La gara dove voglio stare bene sarà quella di domenica 18 a Roma, la storica Appia Run. Anche quest'anno farà parte del circuito Gazzetta Run ed in teoria sarà di 13 km, poi vedremo visto che lo scorso anno hanno cambiato il kilometraggio a gara in corso!!!