lunedì 26 aprile 2010

Maratonina della Cooperazione a Colli Aniene - Roma

Stamattina, anche se un pò titubante, ho partecipato alla Maratonina della Cooperazione a Colli Aniene, Roma, 10 km quasi tutti pianeggianti tra i palazzi ed un km circa nel parco Acea. Dico titubante perchè venivo dal turno di notte, staccato alle 7 corso a casa, cambio veloce, piccola colazione e via ad aspettare il mio compagno di squadra Giorgio Sinicco che sarebbe passato a prendermi. Titubante perchè avrei voluto correre un lungo, non lo corro da febbraio, ma alla fine ha prevalso la voglia di mettermi alla prova ancora una volta, quest'anno è già la settima gara tra cui due mezze maratone.
Gara non molto partecipata quest'anno, sicuramente perchè concomitante con il Giro delle Ville Tuscolane a Frascati, quindi il mondo podistico romano-laziale si è un pò diviso.
In società si è rivisto prima di tutti il nostro presidente, sempre impegnatissimo, quindi Sergio Lattanzio (non lo si vedeva dalla Corri alla Befana), Alfio Biuso, Roberto Scannella e Fabio Starita, quest'ultimo reduce dalla Maratona di Roma, il nostro factotum Carlo Pisanò (ah se non ci fossi tu...). Comunque un bel gruppetto sotto il gazebo della A.S. World Marathon Club a ridere e prendersi in giro, questo è il lato che mi fà piacere il far parte di una società, grande o piccola che sia.
Breve riscaldamento, streching e pronti via!! Bella giornata di sole, caldo, ritmo subito bello alto, 1° km a 4.21, al 4° registro 4.18, mi raggiunge Carlo Pisanò che giustamente mi consiglia di rallentare un attimo, ed ha ragione, non sò quanto potrei tenere questo ritmo. Quindi mi attesto su un più prudente e realistico 4.34/km al 5°, 6° a 4.32, 7° a 4.37, 8° a 4.36, al nono ho come paura di aver finito la benzina, infatti rallento a 4.58, ma era solo una mia paura stupida perchè il decimo lo chiudo in 4.28, real time 45 e 37. Fino all'8° sono stato nella scia di Carlo che ha chiuso in 44, avessi avuto meno paura...ma mi sentivo anche un pò stanco, non c'è niente da fare, se non si riposa adeguatamente si sente!!
Comunque sono soddisfatto per essere rimasto nella media stagionale, adesso fino al 9 niente gare causa impegni di famiglia, solo allenamenti e poi vediamo cosa offre il calendario tra maggio e giugno. Nel frattempo il ginocchio duole un pò a fine corsa, non durante, devo proseguire con il potenziamento. L'obiettivo è iniziare ad aumentare nuovamente il kilometraggio per arrivare a fare la 30 km del mare ad ottobre, anticamera del mio esordio in maratona che stando ai miei desideri dovrebbe avvenire a Roma 2011, quindi vorrei provare una distanza che si avvicina ai 42 km per vedere come và.
video

4 commenti:

  1. Per me la cooperazione (l'ho fatta tante volte) è leggermente + corta di 5km nella prima parte e leggermente + lunga nella seconda, ma i cartelli sono sempre nello stesso punto.
    Se era così anche quest'anno hai chiuso benissimo perchè il decimo è sempre un km lungo.

    RispondiElimina
  2. Infatti un mio compagno di società aveva il Garmin che gli segnava oltre 100 mt in più. Grazie Gianca e...prendetevi pure sto scudetto, noi siamo proprio arrivati........

    RispondiElimina
  3. Gianca, faccio bene a provare prima la 30 km per vedere come potrei comportarmi in maratona? Quando dovrei iniziare a preparare Roma 2011?

    RispondiElimina
  4. Fai benissimo a fare prima la 30... e prima della maratona devi fare almeno altre 5 volte distanza superiori a 30 magari a cadenza mensile dopo Ostia.

    RispondiElimina